Museo Explora a Roma


Andiamo ad Explora??? Indecisa se festeggiare il compleanno di Lucrezia con la classica festa in uno dei tanti locali a disposizione dei bambini qui a Pescara (anche se il nostro preferito è uno in particolare) o organizzare qualcosa di diverso, scelgo quest'ultima opzione. E' il 2 Ottobre, prendiamo il pullman che ci porta a Roma. Ci accoglie il classico clima romano: sole e caldo! Da Roma Tiburtina prendiamo la metro e scendiamo al Colosseo, proseguiamo per i Fori Imperiali ed arriviamo a Piazza Venezia. Il primo step è Little Big Town, un negozio di giocattoli fornitissimo nel quale è possibile "costruire" il proprio peluche. Una sorta di Build a Bear Workshop ma che qui si chiama Teddy Mountain. Lucrezia sceglie un coniglietto e con l'aiuto della commessa e di un macchinario gli danno vita immettendo all'interno il materiale che lo renderà "morbidoso". Poi sceglie il cuoricino e i vestitini, la commessa compila il certificato di nascita con il nome scelto da Lucrezia e le chiede di leggere la promessa. Un pò intimidita promette che non abbandonerà mai la sua Lilly e che saranno sempre insieme. La commessa le porge la sua Lilly chiedendole di fare la prova dell'abbraccio e amore fu!





Raggiungiamo Via del Corso e ci dirigiamo in Via delle Muratte presso il nostro Mc Donalds di fiducia, mangiamo e Disney Store sia! Lucrezia, come al solito là dentro, è una scheggia impazzita, c'è una parete con tutto il merchandise di Frozen (che sarebbe uscito a Dicembre!) e Violetta everywhere!!! Decidiamo di raggiungere l’Explora a piedi, ormai siamo a Piazza del Popolo e, una volta attraversata la strada, siamo in Via Flaminia. Faccio i biglietti e aspettiamo una decina di minuti (gli ingressi sono a turni e ogni turno non può durare più di 1h e 45 minuti). La prima cosa che attira l'attenzione di Lucrezia è la vasca dell'acqua, indossa il grembiule che il museo mette a disposizione dei bambini e comincia l'esplorazione! Travasa, unisce i tubi che sono lì per far scorrere l'acqua, insomma non voleva andarsene ma c'era tanto ancora da fare! "Mamma guarda il camion dei pompieri" e salta su con tanto di casco e finge di guidare! 





Proprio di fronte c'è un grande allestimento per fare in modo che i bambini socializzino lavorando insieme. Bisogna fare in modo che dei "sassolini" di PET facciano un determinato percorso grazie a manovelle e quant'altro fino a far raggiungere dei contenitori. Ed anche da lì Lucrezia non voleva schiodarsi! Esplorando, Lucrezia si infila in una delle tante "tane" che poi altro non è che un percorso tattile, e poco più avanti c'è "Nell'Orto", un gioco nel quale si impara a riconoscere gli ortaggi, si fa finta di seminarli ecc. Lucrezia è un pò grandicella, ma si diverte ugualmente!




Ci imbattiamo poi nell'area "Economiamo" dove i bambini guadagnano "soldi" giocando nel centro di ricerca o facendo il postino o "lavorando" alla pompa di benzina... attenzione perché poi questi soldini serviranno. Da lì ci ritroviamo alla banca e Lucrezia può scoprire come si versano i soldi nel conto corrente o prelevarli e ha anche potuto creare delle banconote. Uscendo arriviamo nel Supermercato (e ora servono i soldini!) e i bambini pesano, comprano, pagano scambiandosi i ruoli: da cliente a cassiera e viceversa. Camminando nel museo troviamo una vera e propria cucina in miniatura e tutti i bimbi insieme "cucinano" prelibatezze per i propri genitori, lavano i piatti, apparecchiano, insomma uno spasso. L'ultima area da visitare è il "Riciclo", un grande spazio con un tavolo e tantissimo materiale (stoffe,nastri,tappi,ecc.) per solleticare la fantasia dei bambini. Possiamo dire che questo Museo ci è piaciuto davvero tanto... "Mamma quando mi ci riporti????”
(scritto nel 2014)




Post popolari in questo blog

Il 17 Marzo riapre Italia in Miniatura con un imponente operazione di restyling

Warner Bros. Studio Tour - The Making of Harry Potter: i consigli e il racconto di Francesca

Una sorpresa per i lettori di Blodiario 2.0