Lucrezia racconta: In viaggio verso Roma






Arrivati a Roma ci trovammo davanti ad un immenso palazzo e tutti non vedevamo l'ora di entrare; il nome del palazzo è Quirinale e, dopo aver preso le nostre macchinette forografiche e blocchetti per appunti, tutti eccitati all'idea di vedere l'immensa costruzione ci dirigemmo verso l'entrata; al Quirinale la guida ci spiegò tutto sulle stanze principali del palazzo, ma partiamo dall'inizio: una volta introdotti tutti nel cortile interno, felici come non mai, la guida ci spiegò la storia del palazzo fin dal 1583. Il Quirinale ha 1200 stanze e, per prima, abbiamo visitato la Sala delle Feste e, per ultimo, il Salone dei Corazzieri che aveva tutt'intorno gli scudi delle province antiche, ma la sala che mi è piaciuta di più è stata la Sala dei presidenti dove c'era la copia originale della Costituzione con le firme dei Presidenti d'Italia. 



Dopo un lungo tour fra storia e presente ci dirigemmo verso il Colosseo, dove ci fermammo e, a bocca aperta ammirammo stupiti quell'anfiteatro del tempo dei Romani con tutte le colonne di stili differenti tra loro e dove ci fermammo a fare foto; in seguito andammo verso i Fori e,anche lì, abbiamo fatto tantissime foto. Ho visto i miei compagni, in quel momento, molto felici come d'altronde ero anche io, e divertiti perché era un perfetto momento per stare bene insieme e conoscersi meglio.




Dopo tutto questo divertimento e fatica arriva il momento del pranzo e riempito il pancino si torna al "lavoro" e ci dirigiamo al Pantheon che, al tempo dei Romani, era un Tempio per pregare gli dei, mentre oggi è diventata una chiesa e vi sono sepolti alcuni personaggi della storia, piena di opere d'arte sui muri e con una finestra sul "tetto" rotondo, a sfera, che permetteva alla luce del sole di entrare.



Dopo, tutti emozionati andammo a gettare una monetina nella famosa Fontana di Trevi e una volta espresso il desiderio, comprammo qualche ricordino da riportare a casa. Siamo stati anche a Piazza Navona dove c'erano tre grandi fontane ed eravamo tutti felicissimi di questa giornata a Roma, tanto che quando ritornammo a prendere il pullman nessuno di noi voleva tornare a casa, dopotutto era stata una bellissima giornata!




Questo è stato un viaggio fantastico non solo perché ho imparato molte cose su Roma e sull'Italia, ma anche perché ho potuto passare più tempo con i miei compagni.

Testo e Foto: Lucrezia, 10 anni



Post popolari in questo blog

Il 17 Marzo riapre Italia in Miniatura con un imponente operazione di restyling

Warner Bros. Studio Tour - The Making of Harry Potter: i consigli e il racconto di Francesca

Una sorpresa per i lettori di Blodiario 2.0