Ho imparato...



Di ritorno da Roma con Lucrezia che dorme, io non posso fare a meno di riflettere...
Guardo sui vari social e vedo genitori che soffrono di ansie a chi fa fare di più ai propri figli e sto imparando...
Sto imparando che i bambini hanno anche bisogno di "lentezza" e di "vita regolare", che il viaggio fa bene se non li si  impegna con tremila cose diverse!
Viaggiare serve anche a questo: comprendere e fare proprio!
Per molti è un lavoro e me ne rendo conto: ma chi pagherà lo scotto?
Mia nonna diceva "Il troppo stroppia" e aveva ragione, l'ho imparato in questi tre giorni a Roma vivendo la "lentezza" del quotidiano.

Commenti

  1. I bambini devono anche annoiarsi ....senza aver per forza mille impegni

    RispondiElimina
  2. I bambini devono anche annoiarsi ....senza aver per forza mille impegni

    RispondiElimina
  3. verissimo, dobbiamo metterci noi al loro livello e non viceversa, assecondando i loro ritmi....sembra facile, non lo è per niente, io sto ancora imparando!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il mio discorso era un pò diverso...nei miei viaggi ho sempre tenuto conto dei suoi ritmi.Al momento però rifletto sul fatto che non si può far vivere un bambino sempre con la valigia in mano,ha bisogno anche del quotidiano.

      Elimina

Posta un commento