Mamma Sonia racconta: sCOLLINAndo 2018




Dato il nostro recente trasferimento in Ticino dalla Svizzera interna, cerchiamo di ambientarci il più possibile partecipando, tra l'altro, agli eventi promossi dal territorio.
Scollinando è un progetto nato nel 2009, finalizzato a promuovere il territorio e valorizzare le ricchezze naturalistiche e architettoniche degli 11 comuni della collina residenziale a nord di Lugano: Cadempino, Canobbio, Comano, Cureglia, Lamone, Massagno, Origlio, Ponte Capriasca, Porza, Savosa e Vezia.


Scollinando è conosciuto per il suo evento estivo ad inizio giugno. Durante questa giornata tutti i Comuni propongono attività ed intrattenimenti gratuiti all'aria aperta, stimolando la popolazione a riscoprire la collina a piedi o in bicicletta.
Dal 2017 l'evento parte al mattino in ognuno degli 11 Comuni offrendo la colazione e uno spettacolo a tutti i partecipanti. Successivamente le varie attività si concentrano in una zona focus a rotazione, lungo percorsi che restano segnalati tutto l'anno. Alla fine di tutto, uno dei Comuni della zona focus ospita anche l'evento conclusivo, che è unico per tutti i partecipanti.

Dopo questa piccola spiegazione, ecco il resoconto della nostra splendida giornata "sCOLLINAndo".
Visto che Massagno è il Comune più vicino a noi, l'abbiamo scelto come punto di partenza. Alle 9:00 iniziavano ad offrire la colazione, ma noi abbiamo fatto tardi (come al solito) e siamo arrivati alle Scuole Elementari Nosedo intorno alle 9:40. All'arrivo una simpatica signora ci ha accolti dandoci il biglietto per la colazione e spiegandoci come funzionava la "Caccia ai Folletti".


Armata di biglietto entro a curiosare (noi in effetti avevamo già fatto colazione a casa) e trovo davvero tantissime cose, abbondanza inaspettata vista la gratuità per tutti i cittadini massagnesi. Troviamo tè e tisane, caffè, latte e cioccolate, acqua e succhi di frutta di vari tipi, poi yogurt, affettati e formaggi, frutta fresca, pane, croissant, miele e marmellate di ogni gusto!


Nella terrazza delle Scuole Elementari sono stati poi allestiti dei gazebo con sotto tavoli e panche per permettere a tutti di gustare la colazione. Ad allietare il tutto un piccolo gruppo musicale e, alle 10:00, lo spettacolo di magia comica e mentalismo del Mago Tia.


A fine spettacolo abbiamo preso uno dei tanti bus gratuiti per i partecipanti all'evento e ci siamo recati a Porza, dove venivano proposte delle attività che ci interessavano. Ovviamente non prima di esserci fatti timbrare le tessere dal Folletto di Massagno!
Arrivati a Porza abbiamo visto un pochino il paese e studiato la posizione delle due aree-attività, per poi decidere di andare a pranzo.
L'organizzazione dei punti ristoro era ottima perché praticamente in tutte le zone con attività sono state allestite delle buvette che offrivano un po' di tutto, dalle semplici bibite e torte alle grigliate di carne, passando per risotti, capresi, panini, gamberoni e pizza. Il tutto messo in programma in modo che ognuno fosse libero di scegliere a priori dove e cosa mangiare.
Inoltre, 8 ristoranti si sono definiti "amici di scollinando" ed offrivano un pasto a 20.- franchi bevanda inclusa (e sì, per i prezzi svizzeri è poco!). Noi abbiamo scelto di mangiare in uno di questi ristoranti amici e precisamente all'Osteria della Posta di Porza.


Il locale e semplice, ma molto caratteristico e offre piatti tipici della Valtellina. Che dire... abbiamo mangiato molto bene ed il servizio è stato velocissimo! 


Dopo pranzo, verso le 13:00, abbiamo raggiunto l'area-attività più alta, presso l'oratorio di San Rocco, ed abbiamo incontrato un altro Folletto. Dopo il suo timbro, ci siamo diretti verso l'atelier di cake design organizzato da Simona di Cake&Party SugarArt. È stata una delle attività più carine che abbiamo fatto! Innanzitutto ha coinvolto tutta la famiglia e poi ci ha regalato il buonissimo muffin al cioccolato decorato dalle bambine.


Finito l'atelier siamo riscesi verso Villa Pia, l'altra area-attività di Porza in cui alle 14:00 c'era lo spettacolo "LA SCATOLA DI EINSTEIN" con esperimenti di fisica organizzato da Il Giardino della Scienza. Da Villa Pia si gode un panorama da togliere il fiato... ed un simpatico Folletto ci ha omaggiati di un palloncino gonfiato ad elio, nonché del nostro terzo timbro!


Lo spettacolo di fisica è stato molto interessante e mentre io cercavo di addormentare la bimba più piccola, la grande era ben attenta agli esperimenti che venivano fatti.


Finiti gli esperimenti abbiamo raggiunto Comano a piedi e ci siamo diretti verso il Parco Quattro Strade, un bel parco ombreggiato con diverse attività proposte, nonché tavoli, sedie e l'immancabile buvette. Per prima cosa abbiamo cercato il Folletto per farci fare il timbro e poi ci siamo subito diretti verso l'atelier "Conosciamo le api" dell'Apicoltura Don Mario Pontarolo che, oltre a farci vedere le api da vicino, ci ha fornito tantissime spiegazioni sulle dinamiche interne dell'alveare e fatto assaggiare dell'ottimo miele.


Successivamente ci siamo rilassati all'atelier di disegno sponsorizzato dalla Pangani Pens SA/Premec/Prodir Cadempino, che oltre a mettere a disposizione carta, disegni e varie penne e pennarelli, li regalava anche... uno a partecipante! Il tutto per la mia immensa gioia di accumulatrice compulsiva di penne "carine".



Sono già le 15:30 e ci affrettiamo per assistere all'atelier di magia per bambini col Mago Tia di TiGonfio. Mia figlia piccola dorme ancora, ma la grande cerca di carpire tutti i trucchi e segreti del mago sedendosi in prima fila e concentrandosi al massimo.


Dopo l'atelier di magia decidiamo di recarci a piedi anche a Canobbio, dove si svolgerà l'evento finale. Spostarsi da un paese all'altro e da una zona all'altra è piuttosto facile perché tutti i percorsi sono segnati sia da cartelli, distinti in bianchi (sentiero facile) e gialli (sentiero impegnativo) che dai simboli in terra, coi colori di scollinando, che indicano i vari percorsi.



A Canobbio è stato allestito un palco per i concerti finali ed un grandissimo gazebo con tanti tavoli e panche che serviranno ad ospitare la maccheronata finale. Ovviamente il nostro primo obiettivo è cercare il Folletto che ci fa il nostro quinto timbro e ci permette di completare la scheda!



Con le schede timbrate possiamo partecipare al concorso "Caccia ai Folletti" con molti premi allettanti in palio ed avere un piatto di maccheroni al ragù gratis a fine evento.
Alle 16:30 inizia il concerto del coro Carillon, seguito da quello rock-blues dei Drivin' Mad di Mad Mantello.
A parte alcune canzoni le bambine non sono rimaste molto colpite dai concerti, ma in compenso hanno girato tutti i dintorni del piazzale trovando, tra l'altro, il team cucina già all'opera con la cottura del ragù e la predisposizione delle pentole per cuocere la pasta.


Intorno alle 18:45 parte la maccheronata finale con la distribuzione di un piatto di pasta al ragù e la conclusione di questo bellissimo evento.


A sera, ci dirigiamo a prendere il bus gratuito che ci riporta verso Massagno. Le attività organizzate in questa giornata sono davvero tantissime, ogni Comune ha dato il massimo ed è davvero un peccato non poter fare tutto.  Torniamo a casa stanchi ma felici per questa intensa giornata su e giù per la collina. Grazie sCOLLINAndo, all'anno prossimo!

Ulteriori informazioni e la cartina col programma dettagliato su www.scollinando.ch


















I Post Più Letti

Calendario delle chiusure delle piscine degli hotel Disney a Disneyland Paris

L'8 e il 9 dicembre tutti al Bioparco di Roma!

ACQUARIO DI CATTOLICA: PRESEPI SOMMERSI, INCONTRI STRAORDINARI E BOTTEGA DEL NATALE

OLTREMARE: A RICCIONE LA LAGUNA DI BABBO NATALE SI “ACCENDE” DI MAGIA

La nevicata virtuale e la montagna russa di Babbo Natale accendono la stagione invernale di Cinecittà World

Artisti brillanti e seduzione culinaria al dinner show di Europa-Park

ANZIO, DELFINO SPIAGGIATO: ZOOMARINE LANCIA L’ALLARME “IN ITALIA SERVONO STRUTTURE DEDICATE”